Consigli per ragazzi ambiziosi di 19 anni

Consigli per ragazzi ambiziosi di 19 anni

“sono un ambizioso ragazzo di 19 anni, cosa dovrei fare?”

Ricevo questa domanda piuttosto spesso, e adesso che possiedo molti dati su cosa sta funzionando, ho pensato di condividere la mia risposta per questi ragazzi ambiziosi.

 

Di solito le persone sono indecise se andare al college (e lavorare contemporaneamente a progetti paralleli), diventare soci di una compagnia o cominciarne una da zero. (1)(2)

 

Il segreto è che ciascuna di queste strade può essere quella giusta, e dovresti prendere una decisone basandoti sulle circostanze specifiche di ciascuna opzione. Il punto critico è che vuoi fare la cosa giusta, quella che più ragionevolmente ti porterà ad una svolta di grande successo nel tuo futuro.

 

Non conta cosa scegli, costruisci cose e stai attorno a persone intelligenti. “Cose” possono essere molte cose diverse – progetti di open source al di fuori della classe, una start-up, un nuovo processo di vendita nella compagnia in cui stai lavorando – ma, ovviamente, stare seduti a parlare con i tuoi amici di come dovreste assolutamente costruire un sito internet non conta.

 

Le persone migliori sembra che stiano sempre costruendo qualcosa e girino attorno alle persone più sveglie, quindi se devi decidere tra più opzioni, questo può essere un buon filtro.

 

Lavorare su qualcosa di buono ti metterà su un sentiero dove le cose continuano a succederti. (Infatti, questo effetto è così forte che c’è il pericolo di essere risucchiati in troppe cose interessanti e venire distratti da quello che vuoi veramente fare).

 

Prendendo questa decisione, vuoi prenderti il giusto tipo di rischi. La maggior parte delle persone pensano il rischio nella maniera sbagliata – per esempio, restare al college non sembra molto rischioso. Invece, non realizzare niente in quattro dei tuoi anni più produttivi è un rischio abbastanza alto. Cominciare una società che ami è il giusto tipo di rischio. Diventare l’impiegato numero 50 in una compagnia che ha buone probabilità di fallire è il tipo di rischio sbagliato.

 

Se diventi socio di una compagnia, il mio consiglio è di farlo quando è sulla traiettoria per il successo. Di solito ci sono una manciata di queste situazioni allo stesso tempo, e di solito sono identificabili con persone giovani e sveglie. Sono molto bravi a comprendere il trade-off tra rischio e rendimento. Compagnie come queste sono quasi certe di avere successo, ma il resto del mondo non ne è ancora così sicuro. Fortunatamente, queste compagnie amano lavorare con ragazzi giovani e ambiziosi. In più l’equity è un ottimo affare (potresti avere un decimo dell’equity associandoti ad una piccola start-up ma caricarti solo di un centesimo o un millesimo del rischio), lavorerai con persone molto brave, imparerai cosa significa il successo, e metterai una W sul tuo curriculum (che si rivela un fattore piuttosto di valore). Passare alcuni anni in una compagnia che fallisce ha varie conseguenze, e lavorare in una già consolidata compagnia di successo può voler dire che forse imparerai meno, e probabilmente lavorerai con persone meno stupefacenti.

 

Nello stesso modo non lasciare che lo stipendio sia un fattore determinante. Ho visto persone rifiutare una di queste incredibili compagnie perché Microsoft gli aveva offerto $30.000 dollari in più all’anno – è stata una pessima decisione. Non costruirà cose interessanti e forse non lavorerà con persone particolarmente sveglie. In qualche anno, quando sarà il momento per qualcosa di nuovo, le sue opzioni potrebbero essere molto peggiori di quello che non sarebbero potute essere.

 

Se lanci una start-up, fallo solo se hai un’idea di cui sei follemente innamorato. Se passi il tempo con i tuoi amici a cercare di venirtene fuori con un’idea, non credo che dovresti cominciare una compagnia (anche se sono in tanti che non sono d’accordo con me.). Cominciare una start-up che poi fallisce è meno grave che diventare socio in una compagnia che poi fallisce (e imparerai sicuramente di più nel primo caso). Se fallisci su un’idea di cui sei davvero innamorato e che sarebbe potuta essere grandiosa, è improbabile che te ne pentirai, e le persone non te lo rinfacceranno. Fallire in una -anche-io- start-up copiata è più grave. Ricordati che ci saranno molte opportunità per cominciare una compagnia, e ci sono start-up che richiedono impegno per 6-10 anni – aspetta di trovare quella giusta.

 

Un grosso vantaggio di cominciare una compagnia è che di solito è il modo di imparare di più e nel più breve periodo di tempo. Un grosso “contro” è che è facile cominciare una compagnia per le ragioni sbagliate – di solito se lo fai  puoi dire che hai fondato una compagnia – e questo può facilmente annebbiare il tuo giudizio.

 

Non conta quello che scegli, mantieni il tuo livello di fiamma basso e minimizza i tuoi impegni. Ho spesso visto molte persone mancare qualche opportunità perché non potevano permettersi una riduzione dello stipendio, perché non potevano spostarsi o per mancanza di tempo.

 

Pensa al giusto tipo di rischio. Drew Houston ha dato uno splendido discorso motivazionale dove disse che basta avere ragione solo una volta. Il rischio non si mette sulla strada nel momento critico un cui riesci ad avere ragione anche solo una volta.

 

Grazie a Lanchy Groom e Nick Sivo per aver letto la bozza di questo articolo.

 

  • A volte, una quarta opzione è essere un Venture Capital. Questo di solito è un errore – il miglior modo di diventare un VC non è di macinare la tua strada per il successo sopra le spalle di partner più giovani. Anche se vuoi diventare un VC, è molto meglio per te cominciare o diventare partner di una compagnia, e ricevere offerte di partnership a 28 anni. In più, i bravi fondatori vogliono lavorare con un investitore che ha esperienze sul campo.

(2)In modo interessante, nessuno ha mai considerato di entrare in un accademia.

 

Articolo originale di Sam Altman, pubblicato sul suo Blog, dal titolo originale “Advice for ambitious 19 years olds”.

Link all’articolo originale: http://blog.samaltman.com/advice-for-ambitious-19-year-olds

 

Share this post

Leave a comment