Gianni Leone, CIO International Retail di Walgreens Boots Alliance, nuovo Equity Partners di iStarter.

Gianni Leone, CIO International Retail di Walgreens Boots Alliance, nuovo Equity Partners di iStarter.

Gianni, 48 anni, piemontese, si laurea in Ingegneria Elettronica al Politecnico di Torino. Inizia la sua esperienza professionale in Ferrero prima in Italia, dove si occupa dello scouting e dell’introduzione di tecnologie innovative in azienda e poi in Lussemburgo, dove contribuisce alla definizione dei primi modelli di IT Governance di Gruppo. Nel 2000 si trasferisce a Firenze con la responsabilità dell’integrazione di processi e tecnologie delle nuove brand acquisite all’interno del neo-costituito Gucci Group. Dal 2003 ricopre la posizione di Group CIO guidando lo sviluppo strategico dei Sistemi Informativi attraverso il coordinamento di diverse unità in Europa, a New York, Hong Kong e Tokyo. Dal 2008 gli viene affidata anche la responsabilità di Group e-business Officer supportando le brand nella definizione e nello sviluppo dei piani strategici, operativi, tecnologici nel mondo digitale. Nel 2010 è a Londra in un ruolo di advisory per la divisione Fashion di Richemont prima di tornare in Italia come Group Chief Digital and Information Officer del Gruppo Miroglio, dove guida lo sviluppo tecnologico e digitale della storica azienda italiana. Dal 2015, è Chief Information Officer International Retail di Walgreens Boots Alliance, che include tutti i business retail (con esclusione di Stati Uniti, Regno Unito ed Irlanda) della “first global pharmacy-led, health and wellbeing enterprise”. Grande appassionato di innovazione e di sport, attualmente risiede a Londra con la moglie Federica e la figlia Lucrezia.

Trovate il profilo completo di Gianni a questo link.

Quali sono le motivazioni per il quale sei entrato a far parte del team Equity Partners di iStarter?

Nel mio percorso personale e professionale ho sempre avuto un grande passione per l’innovazione. In questa fase di questo percorso penso di poter contribuire alla crescita delle società che iStarter può accelerare e al tempo stesso beneficiare anch’io della ricchezza di un network di assoluto prim’ordine di partner e di imprenditori con le loro società.

Su quali progetti credi di poter avere maggiormente interesse?

Credo che il mio blend di competenze nel mondo delle tecnologie e dei servizi digitali per le aziende, maturato in diverse industries dal FMCG, al fashion, all’ healthcare, possa contribuire ad inviduare opportunità di successo per le società che vogliano crescere internazionalmente. Inoltre, la mia abitudine a portare innovazione nelle aziende ed a “vendere” le relative idee al management di grandi organizzazioni, potrebbe aiutare a configurare proposte imprenditoriali in grado di attrarre supporto e finanziamenti.

Quale sarà il tuo contributo con questo nuovo ruolo?

Da neo-partner, sto iniziando ad avere visibilità ora dei progetti in pipeline e tutti mi sembrano di assoluto spessore. Sono certo che gli ambiti a me più familiari, come fashion and retail, sono tra quelli che avranno più opportunità di sviluppo.

Scrivi a Gianni se vuoi fargli i complimenti per il nuovo ruolo e se vuoi chiedergli più di iStarter.

Se sei interessato a diventare partner e pensi che il tuo ruolo possa essere un’aggiunta alla compagine sociale, puoi scriverci a questo indirizzo: marketing@istarter.it

About iStarter Equity partner role

 

 

Share this post